Staff TraLeRighe

Brancadoro Emilio
Carolla Silvana
Faniello Domenico

Galliano Mauro

FESTIVAL DEL LIBRO - ESTATE 2020
DAL 6 AL 31 LUGLIO
logo-nuuuuz.com.jpg
logo-nuuuuz.com.jpg

BukSummer è organizzato da TraLeRighe

Logo2020.jpg

SCADENZA ISCRIZIONI 30 settembre 2020

1° Premio
Pubblicazione del libro con la Casa Editrice DAIMON EDIZIONI

1° Premio
Pubblicazione del libro con la Casa Editrice DAIMON EDIZIONI

L’Autore col pallone nel cuore Michele Ventrone

Azzurro come il cielo’ è certamente un libro per collezionisti ed appassionati dello sport, di uno in particolare: il calcio. Pubblicato dalla Casa Editrice Kimerik nella collana Kampioni: prezzo di copertina 18,00 Euro e prezzo e-book 10,00 Euro. Nelle prime trenta pagine ci accorgiamo che il nostro autore è patito di calcio e lo scopre in tutte le sue sfaccettature. Dalle origini induce il lettore a farsi spazio e capire un po più di calcio abbandonando la noia e abbracciando la passione per questo famosissimo sport.

Per noi donne è difficile pensare a questo tipo di tattiche e regole di gioco, ma leggendo scopri che è accessibilissimo anche ad occhi e menti meno espeti e ti getti nella lettura con più entusiasmo di quanto potessi immaginare.

232 pagine di vittorie, scoperte, origini e storia che solo una penna come il Ventrone poteva donarci.

1. Michele Ventrone parlaci un po di te, chi sei e cosa fai nella vita?

Sono nato il 14/05/1987 a Maddaloni,nel casertano.Sono laureato in “Tecniche di radiologia” ed esercito la professione al Policlinico di Bari. Sono appassionato di scrittura sin dall’infanzia. Tra i miei hobby ci sono il calcio, lo sport in generale e i videogame. Si può dire che vivo di calcio!

2. In che situazione ami scrivere i tuoi libri? Di notte, di giorno, in viaggio, in una stanza particolare o in un momento preciso della giornata?

Non ho un momento o un luogo preferito. Preferisco però farlo con tranquillità ed in totale isolamento dal mondo. Se proprio devo indicare un luogo preciso direi nella stanzetta di casa mia, di mattina, a mente fresca.

3. Come nasce 'Azzurro come il cielo'?

“Azzurro come il cielo” nasce per dare un seguito a “Cuore rossonero”, il mio primo libro. Infatti se “Cuore rossonero “ è sul Milan,”Azzurro come il cielo” ricalca lo stesso schema ma è sulla nazionale azzurra. In questo modo allargo il pubblico dei potenziali lettori.

4. Per descrivere i protagonisti del tuo racconto a chi ti sei riferita nella vita reale? Esistono o sono frutto della tua fantasia? Se sono il frutto della tua fantasia, come li hai costruiti i discorsi ed i comportamenti di chi non è mai esistito? Ti sei appoggiata a qualche frammento di razionalità?

Si tratta di un libro basato sulla vita reale, delle partite di calciatori reali. Ovviamente non esistono personaggi inventati.

5. Cosa ti ha dato principalmente l'ispirazione per la scrittura del tuo libro?

Volevo scrivere semplicemente qualcosa che mi facesse ricordare mesi e anni dopo, quelle partite di calcio, al di la dell’obiettivo di pubblicare o meno. Infatti il libro è una sorta di diario in cui commentavo le partite pochi momenti dopo il fischio finale. In letteratura, penso, non esistano esempi del genere quindi è stata un’idea mia originale.

6. Quando hai incominciato a scrivere?

Scrivo fin dall’infanzia quando usavo il retro dei calendari per scrivere storielle. Tra l’altro mi dilettavo spesso a scrivere classifiche e statistiche sui campionati di calcio. Non ho mai pensato di pubblicare. Una bella iniezione di fiducia mi fu data dal preside del liceo.

7. Eri sicuro di diventare una scrittore?

No, assolutamente. Ma ancora non mi reputo tale. Poi se un giorno riuscirò a vendere una quantità cospicua di miei libri e Dio vorrà, sarei felice di esserlo. Per me la parola “scrittore” è un parolone. Penso, ovviamente, a quelli che hanno riempito i libri di letteratura.

8. Ci sono scrittori disciplinari, metodici, che stilano scalette e rileggono mille volte i loro scritti e autori che istintivamente buttano giù frasi su frasi fino a comporre un romanzo. Tu? Che scrittore sei?

Quando butto giù frasi su frasi, di solito, non do il meglio. C’è infatti bisogno di rileggere e perfezionare quello che scrivo e lo faccio molte volte. Spesso, infatti, riesco a dare il meglio quando intervengo a correzione di quanto già scritto.

9. Quante storie, romanzi, racconti, libri e-book hai scritto finora?

Il mio primo libro pubblicato è stato “Cuore rossonero”, edito nel 2013 da Screenpress. Quindi “Azzurro come il cielo” è il secondo, il primo se si considera la categoria “e-book”. Ci sono però alcuni racconti scritti cronologicamente prima di “Azzurro come il cielo” ma ancora inediti.

10. Qual è il tuo pubblico ideale? A chi lettore pensi quando scrivi?

Uno qualsiasi.Cerco comunque di essere chiaro per tutti i lettori,istruiti o meno.A volte l’obiettivo si sposta su un lettore famoso,magari.Mi piacerebbe attirare attenzione di qualche VIP,così,giusto per essere ammirato anche da lui.

11. Prossimamente... cosa hai in programma?

Come detto, ho qualche racconto da pubblicare, già scritto. Poi…non so. Ho molte idee nella testa ma non so se realizzabili. Vedremo. Intanto cerco di prendere il ruolo come tecnico di radiologia.


0 visualizzazioni